Auto elettrica: è veramente a zero emissioni?

auto elettrica: è veramente a zero emissioni?

Quello dell’auto elettrica è sicuramente uno dei temi più caldi in questo momento nel settore dell’automotive. Infatti sempre più case automobilistiche stanno decidendo di puntare sulle vetture elettriche in un prossimo futuro. Lo ha recentemente annunciato anche FIAT, che nei prossimi anni porterà anche in Italia la versione elettrica di uno dei suoi modelli più venduti, la 500, la quale attualmente è presente soltanto sul mercato americano.

Tra i motivi principali che spingono all’acquisto di un’auto elettrica, oltre al risparmio economico, vi è sicuramente la volontà di ridurre le emissioni inquinanti delle auto ad alimentazione classica. Infatti, secondo una ricerca condotta dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità, in Europa 9 cittadini su 10 sono esposti a livelli eccessivi di inquinamento che causano circa 400 mila morti premature all’anno.

Ma siamo sicuri che l’auto elettrica sia davvero ad emissioni zero? Andiamo a scoprirlo insieme in questo articolo.


>>Cerchi un’officina nella tua zona? Clicca qui, è facile e veloce!


Quanto inquina realmente un’auto elettrica?

LAutomobil Club di Germania (Adac), insieme all’istituto Heidelberg per la ricerca sull’energia e l’ambiente, ha condotto un importante studio sulle emissioni di CO2 delle auto elettriche, rapportandole a quelle delle auto tradizionali. E’ stata esaminata la “carbon footprint”, ovvero l’impronta di carbonio, delle varie auto in base al tipo di alimentazione e prendendo in considerazione l’intero ciclo di vita delle vetture: dalla produzione dell’auto e fabbricazione dei combustibili o dell’energia, alle emissioni dirette di CO2 nell’atmosfera.

I risultati hanno mostrato che un’auto elettrica, alimentata con energia prodotta da fonti rinnovabili, dovrà percorrere almeno 70.000 km per essere più ecologica di un equivalente modello a gasolio e 50.000 km per uno a benzina. Se l’energia non venisse prodotta da fonti rinnovabili l’auto dovrà percorrere addirittura 580.000 km per risultare più “green” rispetto ad una vettura a gasolio.

auto elettrica: è veramente a zero emissioni?
fonte:motori.virgilio.it

Tuttavia è doveroso fare una precisazione: lo studio non tiene in considerazione i NOx, ovvero gli ossidi d’azoto e loro miscele diventati famosi con lo scandalo dieselgate, ma soltanto le emissioni di CO2. Lo studio non considera neanche l’utilizzo di materie prime rare come il litio, presente nelle  batterie delle auto, oltre che il consumo di acqua e di superficie. Per questi motivi, sebbene i risultati siano molto interessanti, non hanno una valenza assoluta, ma devono essere soggetti ad un’interpretazione più approfondita.

L’importanza dell’energia rinnovabile

Se andiamo ad analizzare le emissioni di CO2 in g/km vediamo che solo pochissime nazioni tra cui Svezia e Francia hanno dei valori compresi tra 70 e 93, in quanto essi hanno sviluppato degli opportuni sistemi per produrre energia “pulita”. L’Italia si trova a metà di questa classifica con un valore di 170 g/km, mentre  agli ultimi posti troviamo paesi come Sudafrica e India che risultano fortemente dipendenti dal carbone per produrre elettricità.

L’auto elettrica porta dei grandi vantaggi all’ambiente. Tuttavia se l’obiettivo è quello di aumentare la sostenibilità di queste vetture occorre puntare di più su sistemi che consentono la produzione di energia da fonti rinnovabili.

check up estivo

Auto elettrica: è veramente a zero emissioni? ultima modifica: 2018-06-04T16:30:14+02:00 da Nicolò Riva

Leave a Reply

Your email address will not be published.